Bari: Bando per Piccole Imprese

Articoli correlati

Bari: Bando per Piccole Imprese

Share

Bando del Comune di Bari a favore delle piccole imprese operanti in determinate aree del proprio territorio, attraverso la concessione di contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati.

La normativa intende offrire alle Piccole Imprese Baresi, contributi a parziale copertura di investimenti finalizzati a realizzare:

  • Avvio di nuove imprese
  • Ampliamento, Riconversione e Ristrutturazione di imprese preesistenti

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono accedere alle agevolazioni piccole imprese, ivi comprese le cooperative di produzione e lavoro e le imprese sociali, ubicate in Bari, in una delle seguenti zone urbane:

San Nicola, Murat, San Paolo, Stanic, San Girolamo, Mungivacca, Japigia, Madonnella, Libertà, Picone – Carrassi – San Pasquale, Catino – S.Spirito, Enziteto – Palese – Macchie, Carbonara-Ceglie, Loseto, Torre a Mare.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse spese sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda, ed entro 24 mesi dalla approvazione della graduatoria, per le seguenti tipologie:

  • Studi di fattibilità, progettazione esecutiva, direzione lavori, servizi di consulenza ed assistenza, nel limite del 10% del programma di investimenti.
  • Acquisto brevetti, realizzazione di sistema qualità, certificazione di qualità, ricerca e sviluppo.
  • Opere murarie e assimilate comprese quelle per l’adeguamento funzionale dell’immobile e per la ristrutturazione dei locali (NON è finanziabile l’acquisto dell’immobile).
  • Acquisto macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica, arredi nuovi funzionali all’attività d’impresa.
  • Acquisto di sistemi informativi integrati per l’automazione, impianti automatizzati o robotizzati, acquisto di software per le esigenze produttive e gestionali dell’impresa.
  • Investimenti atti a consentire che l’impresa operi nel rispetto di tutte le norme di sicurezza dei luoghi di lavoro dipendente, dell’ambiente e del consumatore

CONTRIBUTI PREVISTI E MODALITA’ DI ACQUISIZIONE

Il contributo, soggetto al regime de minimis, è pari sino al 50% dei costi sostenuti, nel limite massimo di 40.000 euro di agevolazione corrispondente ad 80.000 euro di spese imponibili.

L’agevolazione sarà composta dal contributo in conto capitale per un importo pari al 50% dell’agevolazione, da un finanziamento a tasso agevolato per un importo restante del 50%, al tasso di interesse dello 0,5% annuo della durata di 5 anni.

EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Il contributo sarà erogato in base alla seguente modalità:

  • Un’anticipazione pari al 40% del contributo totale, entro un mese dalla pubblicazione della graduatoria, dietro presentazione di polizza fidejussoria di importo pari all’intera agevolazione maggiorata del 15%.
  • Il saldo finale, a seguito delle verifiche delle spese sostenute ed entro 120 gg dalla data di ricezione della documentazione prodotta dal beneficiario.

SCADENZA PER L’INOLTRO DELLE DOMANDE: 20 LUGLIO 2009

Articoli correlati

Bando ISI INAIL 2023-2024

Share

Dal 15 aprile al 30 maggio 2024, ore 18:00, è aperta la procedura informatica per la compilazione e registrazione delle Domande Isi 2024.Il bando ISI INAIL, attraverso contributi a fondo

Leggi tutto

ON – Oltre nuove imprese a tasso zero

Share

“ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero” è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e

Leggi tutto