Regione Puglia Bando Commercio 2013

Articoli correlati

Regione Puglia Bando Commercio 2013

Share

La Regione Puglia ha varato il  nuovo bando “Interventi a favore delle PMI nel settore del commercio” che mette a disposizione oltre 6 milioni di euro per piccoli commercianti pugliesi che hanno l’opportunità di ammodernare la propria attività o avviarne una ex nuovo. L’intervento si rivolge ad un settore economico, il commercio, che conta da solo in tutta la regione 103.120 imprese attive, cioè il 30,6% delle aziende pugliesi.

Si tratta in assoluto del comparto economico più rilevante della Puglia ma allo stesso tempo di uno dei più danneggiati dalla crisi, particolarmente aggressiva nei confronti dei piccoli esercizi. Il nuovo bando intende agevolare il settore rivitalizzando  e riqualificando i piccoli e piccolissimi esercizi commerciali, offrire  possibilità di lavoro per chi vuole aprire nuovi esercizi e risollevare dalla crisi le piccole realtà.

L’intensità di aiuto del nuovo bando è praticamente inedita: si tratta del 70% a fondo perduto delle spese ammissibili (l’ultimo bando per il commercio si fermava al 50%). Ogni commerciante potrà avere a propria disposizione fino a 25mila euro a fondo perduto, mentre per le associazioni di strada la somma raddoppia a 50mila euro. In sostanza, per un investimento di circa 36mila euro, il commerciante ne riceverà 25mila dalla Regione. Sulle tasche dell’azienda peserebbe solo una spesa da 11mila euro per gli investimenti.

In particolare l’agevolazione si rivolge ai commercianti dei centri storici e delle vie cittadine, alle edicole, ai ristoranti, alle pizzerie, ai bar, alle associazioni tra commercianti di una stessa strada, ai consorzi costituiti tra imprese di commercio al dettaglio o tra commercianti dei mercati rionali. I commercianti potranno ampliare la loro attività, dotarla di strumentazione nuova, di sistemi di sicurezza innovativi, acquisire servizi, studi e progetti, affrontare spese per programmi a tutela dell’ambiente e delle risorse naturali. Per la concessione del contributo il singolo investimento deve riguardare un esercizio commerciale non più grande di 250 metri quadri.

La Vicepresidente e Assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, dott.ssa Capone,  ha commentato  il bando affermando che è  uno tra i più attesi dalle imprese e uno dei più innovativi varati dalla Regione Puglia in quanto in un contesto di così forte crisi del piccolo commercio, spesso fagocitato dalla grande distribuzione, garantisce un’intensità di aiuto talmente alta da richiedere uno sforzo minimo al richiedente. Questa condizione è  particolarmente favorevole per i giovani e per le donne.

Si potrà presentare domanda dal 4 marzo al 4 aprile 2013.

È importante attivarsi subito: la graduatoria sarà stilata sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino ad esaurimento delle risorse. A parità di ordine di arrivo, saranno favorite le aziende che si trovano nei centri storici, quelle a prevalente gestione femminile, e che operano su internet.

Per prenotarsi ad un incontro su Bari o Lecce occorre compilare la scheda contatto

e inviarla a info@agevolazioni.puglia.it

 

Articoli correlati

Bando ISI INAIL 2023-2024

Share

Dal 15 aprile al 30 maggio 2024, ore 18:00, è aperta la procedura informatica per la compilazione e registrazione delle Domande Isi 2024.Il bando ISI INAIL, attraverso contributi a fondo

Leggi tutto

ON – Oltre nuove imprese a tasso zero

Share

“ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero” è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e

Leggi tutto