bando turismo 2010 regione puglia

Share

Bando turismo regione puglia 2010

Approvato ieri in giunta regionale il regolamento relativo agli incentivi al settore turismo per la regione puglia. Si resta in attesa ora della pubblicazione del bando turismo vero e proprio che non tarderà ad arrivare.

In particolare il regolamento prevede tre settori di intervento:

1) piccole imprese;

2) medie imprese e consorzi di medie e piccole imprese;

3) grandi imprese.

 

Nello specifico:

 

Beneficiari delle agevolazioni: Piccole imprese

Per avere accesso alle agevolazioni bisogna essere operativi alla data di presentazione della domanda di aiuto.

 

Progetti ammissibili a finanziamento:

Sono ammissibili alle agevolazioni progetti di investimento di importo minimo pari a € 30.000,00, che dovranno essere destinati a:

A.     L’ampliamento, l’ammodernamento, e la ristrutturazione delle strutture turistico -alberghiere, con annesse attività correlate quali: bar, palestre, piscine, centri benessere.

B.     La realizzazione di strutture turistico – alberghiere attraverso il recupero ed il restauro di una pluralità di trulli e case rurali esistenti, antiche masserie, torri e fortificazioni, castelli, immobili siti in borghi rurali o centri storici, ovvero immobili di particolare pregio storico-architettonico, compresa la realizzazione di strutture di bar, palestre, piscine, centri benessere.

C.     La realizzazione o l’ammodernamento degli stabilimenti balneari, ivi compresi gli spazi destinati alla ristorazione e alla somministrazione di cibi e bevande, ai parcheggi e ai punti di ormeggio.

D.     La realizzazione e/o la gestione di approdi turistici.

 

Forma e intensità delle agevolazioni concedibili

L’aiuto sarà erogato in forma di contributo sugli interessi, relativo ad un finanziamento (mutuo) erogato da un Soggetto Finanziatore; il contributo è calcolato con riferimento alla durata massima del finanziamento:

a.       sette anni per i finanziamenti destinati all’ampliamento, alla ristrutturazione e all’ammodernamento della struttura;

b.      quattro anni per i finanziamenti destinati all’acquisto di macchinari, attrezzature, brevetti e licenze.

Inoltre alle imprese può essere erogato un contributo aggiuntivo in conto impianti che non può essere superiore al 10% dell’investimento e all’importo massimo di € 100.000,00.

Il completamento degli investimenti deve essere compiuto nell’arco dei 12 mesi che seguono la comunicazione dell’ottenimento delle agevolazioni.

 

*** 

 

Medie Imprese

 

Beneficiari delle agevolazioni e clausole: Medie imprese, consorzi di piccole e medie imprese.
 

– Per avere accesso alle agevolazioni bisogna essere operativi in regime di contabilità ordinaria alla data di presentazione della domanda di aiuto.

– I progetti che prevedono la realizzazione di investimenti in attivi materiali in diverse unità produttive devono prevedere la realizzazione di un unico marchio distintivo, un unico piano integrato di promozione e commercializzazione e un modello di gestione integrata delle attività turistiche.

– La media impresa proponente o il consorzio nel suo complesso devono aver registrato un fatturato non inferiore a 8 milioni di euro nell’esercizio precedente.

– Il Consorzio costituito o costituendo si impegna a svolgere in maniera continuativa la propria attività nei 5 anni successivi alla conclusione dell’investimento.

 

Progetti ammissibili a finanziamento

Sono ammissibili alle agevolazioni progetti di investimento di importo minimo pari a € 2 milioni e sino a 20, che dovranno essere destinati a:

1.      Nuove strutture turistico-alberghiere, anche attraverso il recupero funzionale di immobili da destinare ad attività turistico-alberghiere,

2.      L’ampliamento, l’ammodernamento, e la ristrutturazione di strutture turistico-alberghiere esistenti al fine dell’innalzamento degli standard di qualità e/o della classificazione

 

Forma e intensità delle agevolazioni concedibili

L’aiuto sarà erogato in forma di contributo in conto impianti nei seguenti limiti:

35% per le medie imprese;

45% per le piccole imprese

 

Agevolazioni Puglia organizzerà degli incontri informativi durante il mese di gennaio e febbraio ai quali ci si potrà prenotare compilando il modulo nella pagina principale "richiesta incontro gratuito". Sarà opportuno specificare quanto più possibile l'idea che si intende realizzare al fine di consentire risposte precise. Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare dal giorno 4 genanio 2010 i seguenti  recapiti,  080.521.18.55 oppure 0833/534240. Gli incontri si terrano a Bari e a Lecce.

Buon 2010

Agevolazioni Puglia has written 341 articles

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

*

code

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>