Legge 388 Ecommerce, altri 6 milioni per il commercio elettronico

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Il Ministero dello Sviluppo economico ha disposto un'ulteriore integrazione di 6 milioni di euro delle risorse finanziarie disponibili per il bando 2006 e commerce (legge 388), dedicato all'incentivazione del commercio elettronico nelle imprese di tutti i settori produttivi.

Utilizzo del credito d’imposta per investire in aree svantaggiate

In altre parole, le imprese che acquistano beni strumentali nuovi, per unità produttive ubicate nelle regioni su richiamate, possono usufruire di un credito d'imposta a decorrere dal periodo d'imposta successivo al 31 dicembre 2006 e fino a tutto il periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2013.

Torna il credito d’imposta al sud

Torna il credito di imposta per le imprese che investono nelle aree del sud Italia.La Finanziaria 2007 recante “ Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” (legge 296/2006), dal comma 271 al 279, ha dettato nuove statuizioni in materia di agevolazioni di natura fiscale a sostegno di investimenti realizzati nelle regioni…

La legge 388 per il commercio elettronico

La legge 388/00 con Bando di gara 2006 è la legge per eccellenza atta a favorire lo sviluppo tecnologico delle imprese e in special modo il commercio elettronico. Il bando esplicita che per commercio elettronico si intende "ogni transazione" che preveda relazioni commerciali con altre imprese o clienti. L'invio di un semplice preventivo rientra in…