Pubblicato il bando relativo al conto interessi

Share

Con la Determinazione del Dirigente del Servizio Artigianato, PMI e Internazionalizzazione n.192 del 10 aprile 2009 è stato approvato l'Avviso per l'erogazione di "Aiuti ai programmi di Investimento promossi da Micro e Piccole Imprese".

L’obiettivo dell’azione è quello di favorire lo sviluppo delle attività economiche delle imprese di piccole dimensioni facilitando l’accesso al credito.

Beneficiari delle agevolazioni sono le microimprese e le imprese di piccole dimensioni che operano nel settore:
a) artigiane, costituite anche in forma cooperativa o consortile, iscritte negli albi di cui alla legge 443/85 (legge quadro sull’artigianato);
b) imprese che realizzano programmi di investimento nel settore del commercio:
1. esercizi commerciali di vendita al dettaglio classificati esercizi di vicinato (esercizi con superficie di vendita non superiore a 250 mq);
2. esercizi commerciali di vendita al dettaglio classificati M1. medie strutture di livello locale con superficie di vendita da 251 a 600 mq (LR n. 11/2003);
3. servizi di ristorazione di cui al gruppo "56" della "Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007", ad eccezione delle categorie "56.10.4" e "56.10.05";
4. attività di commercio elettronico; per commercio elettronico si intende l’ attività commerciale – ovvero quella di acquisto di merci in nome e per conto proprio e la loro rivendita – svolta tramite la rete internet, mediante l’ utilizzo di un portale o sito web (e-commerce).
c) imprese, non iscritte negli albi di cui alla legge 443/85, che realizzano investimenti riguardanti il settore delle attività manifatturiere di cui alla sezione “C”;
d) "J" della "Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007 settore dei servizi di comunicazione ed informazione di cui alla sezione;
e) settore delle costruzioni di cui alla sezione “F” della “Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007”.

L’aiuto sarà erogato in forma di contributo in conto interessi a valere su un finanziamento erogato dalla Banca (soggetto finanziatore).
L’intensità di aiuto, calcolata in base ai costi ammissibili del progetto, non potrà superare:
Il 40% per le microimprese;
Il 30% per le piccole imprese.
Le agevolazioni saranno calcolate, indipendentemente dall’ammontare del progetto ammissibile, su un importo finanziato massimo di:
euro 400.000,00, in caso di microimprese;
euro 700.000,00, in caso di piccole imprese.

Alle microimprese per gli investimenti in nuovi macchinari ed attrezzature potrà essere erogato un contributo aggiuntivo in conto impianti che non potrà essere superiore al 10% dell’investimento e all’importo massimo di euro 15.000,00.

Le domande di ammissione devono essere presentate alla Banca a partire dal giorno 23 aprile 2009.

Fonte Regione Puglia

Agevolazioni Puglia has written 341 articles

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

*

code

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>